CISS-CNEL L'allargamento dell'Unione europea 2 anni dopo

Sottotitolo: 
“L’allargamento dell’Unione europea, due anni dopo” è il rapporto conclusivo del progetto CISS – Commissione Internazionale del CNEL, relativo all’analisi dei processi istituzionali e politici in corso nell’Unione europea. Il Rapporto analizza i principali dati economici sociali e politici con particolare riferimento agli otto paesi neo-comunitari dell’Europa centro-orientale e baltici, oltre ai due paesi candidati, Bulgaria e Romania, per i quali è stata decisa l’entrata nell’Unione a gennaio del 2007.
Abstract: 

Il Rapporto fornisce nel primo capitolo un quadro d’insieme diretto a intrecciare le prospettive economiche e sociali con gli scenari politici e i rapporti con l’Unione europea.


Il secondo capitolo analizza gli andamenti economici, i ritmi della convergenza con i vecchi paesi dell’Unione, le tendenze dell’interscambio commerciale e degli investimenti esteri e le prospettive dell’ingresso nell’euro.


Il terzo capitolo esamina la configurazione dei mercati del lavoro con riferimento alle differenze fra i diversi paesi sotto il profilo della disoccupazione, dell’occupazione e dei modelli d’impiego. I salari, la produttività e la distribuzione del reddito sono, a loro volta, esaminati in rapporto alle medie europee.


Il quarto capitolo si sofferma su assetto e dinamiche della spesa sociale con riferimento alle sue principali funzioni, relative a pensioni, sanità, famiglia. Un ulteriore capitolo tratta delle minoranze etniche che sono parte rilevante del dibattito in corso, nei paesi entrati e candidati, sui principi di non discriminazione dell’Unione.


Infine, un Focus è dedicato alla Polonia che, oltre a essere il paese di maggior rilievo nel contesto dell’allargamento, è stato nell’ultimo anno (e rimane) alla ribalta dell’attenzione europea per i suoi repentini e profondi cambiamenti degli scenari politici.



 

AllegatoDimensione
Rapporto CISS al CNEL Allargamento della UE 2 anni dopo.pdf372.94 KB