Obama nel labirinto della riforma sanitaria. Una metafora del capitalismo americano

Abstract: 

Perché la riforma sanitaria, dalle origini del “capitalist welfare”alla débacle di Bill Clinton, continua a essere tra i temi più controversi e insolubili della storia sociale americana? Obama ricorda i primi tentativi di riforma di  Theodore Roosevelt e afferma: “Io non sono il primo dei presidenti che cerca di realizzarla, ma voglio essere l’ultimo”. Compito arduo, se non impossibile. La “public option”, che dovrebbe garantire una forma di assistenza universalistica in concorrenza con le compagnie assicuratrici private, incontra l’opposizione del complesso industriale-sanitario, delle lobby, della grande macchina della distorsione ideologica. Una riforma destinata a rimanere incompiuta? Il sistema sanitario americano, tra inefficienza e diseguaglianza, come metafora del modello sociale americano.

AllegatoDimensione
Sanità _it_.pdf230.5 KB
Antonio Lettieri

President of CISS - Center for International Social Studies (Roma). He was National Secretary of CGIL; Member of ILO Governing Body, Member of the OECD's Trade Union Advisory Council and Advisor of Labor Minister for European Affairs.(a.lettieri@insightweb.it)- http://antoniolettieriinsight.blogspot.it/